I 10 migliori libri di Stephen King – gli Ebook del Re dell’Horror!

Sponsor

Speciale Stephen King. Sei sicuro di aver letto tutto del Re dell’Incubo?

Non giriamoci intorno, Stephen King è di sicuro lo scrittore più famoso e conosciuto al mondo per quanto riguarda il genere Horror.
Amato dagli adolescenti e dagli amanti del brivido e letto (di nascosto) dai critici letterari che lo considerano un “maestro della prosa post-alfabetizzata” i suoi libri sono stati tradotti in tutto il mondo e hanno raggiunto un successo senza precedenti.

Ma quali sono i suoi libri più belli?

Il re della letteratura del terrore per eccellenza, a cui va il merito di averci fatto passare notti insonni con i suoi incubi tramutati in libri, in realtà ha scritto tantissimo.
In questa pagina non ci siamo limitati ad inserire quelli che secondo noi sono i migliori libri  di Stephen King ma abbiamo inserito anche tutti gli altri Titoli del Re dell’Incubo, se avete fretta di scoprire quale libro manca nella vostra libreria (o nel vostro kindle) CLICCATE QUI!

Stephen King: quali sono i dieci migliori libri horror?

Shining

Stephen King Shining

Stephen King Shining

SINOSSI

L’Overlook, uno strano e imponente albergo che domina le alte montagne del Colorado, è stato teatro di numerosi delitti e suicidi e sembra aver assorbito forze maligne che vanno al di là di ogni comprensione umana e si manifestano soprattutto d’inverno quando l’albergo chiude e resta isolato per la neve. Uno scrittore fallito, Jack Torrance, con la moglie Wendy e il figlio Danny di cinque anni, accetta di fare il guardiano invernale all’Overlook ed è allora che le forze del male si scatenano. Dinanzi a Danny, che è dotato di potere extrasensoriale, lo shine, si materializzano gli orribili fatti accaduti nelle stanze dell’albergo, ma se il bambino si oppone con forza a insidie e presenze, il padre ne rimane vittima.

 

MIGLIOR RECENSIONE DI AMAZON
Recensione Amazon Di QuickReview dell’8 aprile 2016

Formato: Copertina flessibile

Il libro che ha reso il re del brivido il grande King…Atmosfera da brivido…il padre di una famiglia,uno scrittore in crisi,parte con moglie e figlio di 5 anni in un albergo deserto disperso tra le montagne del Colorado…da li…brividi a non finire…oscure presenze che si impossessano della mente dello scrittore…ma grazie alle capacita’ telepatiche del bambino…leggetelo! Davvero avvincente,un classico nel suo genere…anche se ormai di thriller ne avrete gia’ letti mille e nulla ormai vi sorprendere…vi terra’ comunque con il fiato sospeso…
torna al menu ↑

It

Stephen King IT

Stephen King IT

SINOSSI

In una ridente e sonnolenta cittadina americana, un gruppo di ragazzini, esplorando per gioco le fogne, risveglia da un sonno primordiale una creatura informe e mostruosa: It. E quando, molti anni dopo, It ricompare a chiedere il suo tributo di sangue, gli stessi ragazzini, ormai adulti, abbandonano famiglia e lavoro per tornare a combatterla. E l’incubo ricomincia… Un viaggio illuminante lungo l’oscuro corridoio che dagli sconcertanti misteri dell’infanzia conduce a quelli della maturità.

MIGLIOR RECENSIONE DI AMAZON

Recensione di Di paola fusetti il 13 luglio 2011:
Ci sono libri da cui non riesci a staccarti e IT è uno di questi.
La scena con cui si apre, il rigagnolo che trascina la barchetta e il bambinetto con l’impermeabilino giallo che la insegue per finire di lì a poco ucciso con il braccio strappato dalla creatura che dimora nelle fognature della città, è di quelle che non si scordano facilmente.
Bianca Pitzorno, nel suo libro “Storia delle mie storie”, racconta di una visita fatta in una classe (una quinta elementare o una delle medie), dove le suore si lamentavano che far leggere i bambini fosse difficilissimo. Uscita per un attimo la suora dall’aula la Pitzorno chiese se qualcuno di loro avesse letto IT e risultò che quasi tutta la classe l’aveva letto, naturalmente passandoselo di nascosto dalla suora e dagli adulti. Un libro di 1300 pagine!
Premesso che non lo consiglierei davvero a persone sotto i quindici anni (e anche quelli più vecchi avranno gli incubi per un po’ dopo averlo letto) questo aneddoto è emblematico di quanto questo romanzo sia appassionante.
E’ la storia di un gruppo di ragazzini che riesce a scoprire e a sconfiggere il Male multiforme che abita sotto la loro città e che periodicamente esce dal letargo per spargere omicidio e follia. Anni dopo, ormai adulti, quella vittoria si è stranamente cancellata dalla loro mente, ma una telefonata inaspettata li richiama tutti all’appello per la battaglia finale.
Si può fare gli snob con uno scrittore come King, ma è innegabile che nel suo genere pur minore sia un grande maestro. Io continuo a leggerlo con piacere (e tanta tanta paura) e lascio volentieri l’opera omnia di Alberto Moravia a chi ha la straordinaria pazienza di leggersela.
IT è fra i libri migliori di King e lo consiglio caldamente a tutte le persone di cuore e mente salda che vorranno conoscere questo scrittore.
Superfluo il consiglio di leggerlo a porte chiuse, luce accesa e telefono a portata di mano, ma se davvero siete arditi e volete il massimo, leggetelo alla luce di una pila, sotto le coperte o magari sotto una tenda isolata, in piena notte, bevendo da una bottiglia di birra e sobbalzando ad ogni rumore che l’oscurità porterà…se sopravviverete 😉 , sarà stata una lettura davvero memorabile!

Approfondisci su Amazon torna al menu ↑

L’ombra dello scorpione

l'ombra dello scorpione Stephen KLing

l’ombra dello scorpione Stephen KLing

SINOSSI

L’errore di un computer, l’incoscienza di pochi uomini e si scatena la fine del mondo. Il morbo sfuggito a un segretissimo laboratorio semina morte e terrore. Il novantanove per cento della popolazione della terra non sopravvive all’apocalittica epidemia e per i pochi scampati c’è una guerra ancora tutta da combattere, una lotta eterna e fatale tra chi ha deciso di seguire il Bene e appoggiarsi alle fragili spalle di Mother Abagail, la veggente ultracentenaria, e chi invece ha scelto di calcare le orme di Randall, il Senza Volto, il Male, il Signore delle Tenebre.

MIGLIOR RECENSIONE DI AMAZON

Recensione di Di Gordon Freeman il 23 settembre 2012

Ho acquistato questo romanzo essendo un appassionato di letteratura post-apocalittica e dell’autore; non mi sarei mai aspettato tuttavia di trovarmi davanti al miglior romanzo sul genere. Il romanzo spazia in un periodo di tempo abbastanza ampio e ciò ha permesso all’autore di descrivere gli eventi precedenti e successivi all’episodio che fa da cardine per l’intera opera. Questo aspetto non è da sottovalutare perché permette di osservare da vicino l’evoluzione dei vari personaggi che in un modo o nell’altro dovranno farsi carico della drammatica realtà nella quale vengono catapultati. Unico aspetto negativo che comunque non impedisce di dare al romanzo il massimo dei voti, è la componente “manichea” che avvolge l’intera opera e la stessa figura dell’antagonista è per certi versi discutibile. L’aura mistica che avvolge quest’ultimo svilisce in parte le caratteristiche “umane” degli altri personaggi e la drammaticità degli eventi che certo non avrebbero avuto bisogno di fattori “ultraterreni” per presentarsi. Svestirlo dell’aura “mistica” e riportarlo sullo stesso piano degli altri personaggi, avrebbe in parte giovato. La sensazione è che l’autore abbia optato per questa scelta per giustificare l’incredibile carisma e le straordinarie capacità che altrimenti sarebbero state difficili da giustificare. La Storia tuttavia annovera vari casi di personaggi in grado di plagiare e muovere intere folle per un proprio tornaconto, economico o di potere, senza alcuna (documentata) abilità soprannaturale. Il finale non è all’altezza del resto del romanzo ma penso che i lettori di vecchia data del “Re” ci siano ormai abituati.
Una perla da riscoprire.

Approfondisci su Amazon

 

torna al menu ↑

Pet Sematary

pet sematary stephen king

pet sematary stephen king

SINOSSI

In una limpida giornata di fine estate, la famiglia Creed si trasferisce in un tranquillo sobborgo residenziale di una cittadina del Maine. Non lontano dalla loro casa, al centro di una radura, sorge Pet Semetary, il cimitero dei cuccioli, un luogo dove i ragazzi del circondario, secondo un’antica consuetudine, usano seppellire i propri animaletti. Ma ben presto la serena esistenza dei Creed viene sconvolta da una serie d’episodi inquietanti e dall’improvviso ridestarsi di forze oscure e malefiche.

MIGLIOR RECENSIONE DI AMAZON

Di antoniolecce72 il 8 maggio 2015
Pet Sematary, del 1983, è un bellissimo e complicato romanzo di Stephen King (ormai lanciato nell’Olimpo dei grandi scrittori di successo) che, in un certo senso, parla di un novello Frankenstein dei giorni nostri. Abbiamo, tanto per spiegare brevemente di cosa parliamo, una famiglia che si trasferisce in una nuova casa adiacente ad un cimitero per animali appartenuto ad una vecchia ed ormai scomparsa tribù di indiani. Fin qui tutto chiaro? Ma ora fatevi la domanda che, comunque, è più che scontata: “Cosa succede se in quel posto ci seppelliamo una persona?”. Trama che, partendo un po’ in sordina (all’inizio del libro, infatti, non succede un bel niente), ci scaraventa direttamente nella seconda parte in un tripudio di forti emozioni e colpi di scena… comunque annunciati visto che, già durante la lettura della prima parte del romanzo, si capisce che la povera famigliola protagonista non ne otterrà niente di buono! Eppure, analizzando attentamente l’opera di Stephen King si intuisce benissimo che, insieme ai classici temi horror tipici dell’autore statunitense, ecco anche quelli della fragilità della mente umana e, soprattutto, dell’accettazione della morte… qui intesa come fine della sofferenza per propri cari. Ah, chiudo con una nota di colore: ho finito di leggere questo romanzo… con la luce accesa e facendo attenzione ad ogni minimo rumore o scricchiolio dei mobili!

Approfondisci su Amazon torna al menu ↑

Misery

Misery stephen king

Misery stephen king

SINOSSI

Paul Sheldon, un celebre scrittore, viene sequestrato in una casa isolata del Colorado da una sua fanatica ammiratrice. Affetta da gravi turbe psichiche, la donna non gli perdona di avere «eliminato» Misery, il suo personaggio preferito, e gli impone, tra terribili sevizie, di «resuscitarla» in un nuovo romanzo. Paul non ha scelta, pur rendendosi conto che in certi casi la salvezza può essere peggio della morte… Un capolavoro dell’horror, un incubo raccapricciante che solo Stephen King poteva concepire.

MIGLIOR RECENSIONE DI AMAZON

il 10 marzo 2013
Trama “noir” affascinante e morbosa, ambientazione claustrofobica, due protagonosti memorabili. Alcune scene da antologia. E’ una storia che parla dei meccanismi nascosti della scrittura e dell’animo umano. Imperdibile, per tutti gli aspiranti autori e per i lettori che in un “horror” cercano qualcosa di più dello svago.

Approfondisci su Amazon torna al menu ↑

Carrie

carrie stephen king

Carrie Stephen King

SINOSSI

Carrie è un’adolescente presa di mira dai compagni, ma ha un dono. Può muovere gli oggetti con il potere della mente. Le porte si chiudono. Le candele si spengono. Un potere che è anche una condanna. E quando, inaspettato, arriva un atto di gentilezza da una delle sue compagne di classe, un’occasione di normalità in una vita molto diversa da quella dei suoi coetanei, Carrie spera finalmente in un cambiamento. Ma ecco che il sogno si trasforma in un incubo, quello che sembrava un dono diventa un’arma di sangue e distruzione che nessuno potrà mai dimenticare. Dal romanzo è tratto il film “Lo sguardo di Satana”.

 

MIGLIOR RECENSIONE DI AMAZON

Di Lorenzo Cantaluppi il 25 luglio 2015

chi pensa che con questo libro si debba provare paura credoabbai capito poco o nulla. Il libro è una semplice metafora su vari comportamenti della civiltà: ogni personaggio ha le sue sfaccettature, i suoi pregi e i suoi tantissimi difetti. Al centro di tutto ruota la protagonista, una ragazza che deve la sua morte per colpa di una madre psicopatica e estremamente severa, di tutti gli adolescenti che la insultano i se ne fregano altamente e di tutta la città che fa di tutto per lasciarla sola.
Nessuno qui dice che è un capolavoro ma non si può negare la sua importanza e il suo impatto che da con ognuno e la capacità di creare un’empatia conCarrie ma anche con i personaggi peggiori di questo libro.

Approfondisci su Amazon torna al menu ↑

Il miglio verde

il miglio verde stephen king

il miglio verde stephen king

SINOSSI

Nel penitenziario di Cold Mountain, lungo lo stretto corridoio di celle noto come Il Miglio Verde, i detenuti come lo psicopatico Billy the Kid Wharton o il demoniaco Eduard Delacroix aspettano di morire sulla sedia elettrica, sorvegliati a vista dalle guardie. Ma nessuno riesce a decifrare l’enigmatico sguardo di John Coffey, un nero gigantesco condannato a morte per aver violentato e ucciso due bambine. Coffey è un mostro dalle sembianze umane o un essere in qualche modo diverso da tutti gli altri? Un autentico capolavoro firmato Stephen King e dal quale è stato tratto lo straordinario film di Frank Darabont con Tom Hanks.

MIGLIOR RECENSIONE DI AMAZON

Di Stefy_ il 18 febbraio 2016

Non sapevo cosa aspettarmi né dal libro né dall’autore, ma ora non posso fare a meno di inchinarmi umilmente dinanzi al suo genio.
E’ riuscito a farmi amare una storia di genere thriller che solitamente non mi comunica nulla, forse perché vi ha aggiunto quel pizzico di soprannaturale che l’ha resa più vicina ai miei gusti.
Ho pianto lacrime amare per alcuni personaggi (tra i quali persino un detenuto), odiato ferocemente altri tanto da volerli punire di persona. Alcuni mi hanno fatta sorridere, altri commuovere. Mi sentivo davvero parte integrante della storia, narrata in prima persona da uno dei personaggi principali con schiettezza e a volte con lieve ironia.
Non nego di essere rimasta inorridita al pensiero che “Old Sparky”, la sedia elettrica, in qualche parte del mondo venga ancora utilizzata, che alcune persone innocenti furono, sono e saranno giustiziate al posto dei veri colpevoli solo a causa del loro aspetto. Perché sono ben conscia che tra tutte quelle parole c’è qualcosa di reale, ed è questo che fa riflettere “donando” al lettore un fardello in più da portare, il quale almeno nel mio caso ha permesso di ampliare gli orizzonti e acquisire una posizione più salda rispetto alla pena di morte.

Approfondisci su Amazon torna al menu ↑

La zona morta

la zona morta stephen king

la zona morta stephen king

SINOSSI

Al risveglio da un coma durato quattro anni, Johnny scopre di possedere un dono meraviglioso e nello stesso tempo tremendo: è capace di conoscere il futuro e i segreti della mente altrui con un semplice contatto, anche solo un tocco della mano. E questa facoltà lo conduce dentro un’avventura agghiacciante, in cui è sempre più solo.

MIGLIOR RECENSIONE DI AMAZON

Di SimoTocca RECENSORE TOP 100 il 3 luglio 2014

Ho acquistato su Kindle questo romanzo di King, pensando di rileggere un romanzo che avevo già letto a 16 anni e che mi era piaciuto ma di cui non ricordavo più molto…. E invece sorpresa! Era un libro di King che non avevo mai letto! E, a differenza di chi ha scritto le altre due recensioni, trovo che sia un gran libro, uno dei romanzi migliori di King. Intanto chiarisco che la mia memoria aveva confuso due titoli simili, e io avevo letto “La metà oscura” (che poi ho appunto riletto in queste settimane, e non l’ho trovato così bello come invece è segnalato da altre recensioni!). Invece “La zona morta” è un libro nuovo di zecca per me, e ho avuto la fortuna di leggere il “King alla prima maniera” senza preconcetti ma alla luce del “King più maturo” (il King di It e della serie della Torre nera tanto per intendersi..).
Ecco, io ho trovato questo libro davvero bello, con trama assolutamente plausibile e assolutamente interessante.
Per una volta King lascia da parte il Mondo dei Demoni, le Forze Oscure che magari intervengono a modificare il destino della razza umana, e per questa volta invece racconta di una vicenda, paranormale sì, ma che ha una veridicità addirittura quasi scientifica (dagli anni ’80 si è conosciuto molto di più del coma, del risveglio dal coma, e di tutto quanto ad esso e legato).
E, come sempre, la maestria di King è quella di coinvolgere la lettrice/il lettore nelle vicende personali e soprattutto nella “mente” del personaggio protagonista. E come sempre si rimane affascinati dal fatto di ritrovarsi, a metà romanzo, a pensare proprio come il protagonista, perchè si capisce di stare vedendo il mondo e i fatti del mondo con i suoi occhi! E poi, suvvia!, la vicenda politica che fa da sfondo, una vicenda immaginaria e tutta americana, raccontata negli anni ’80 poco dopo lo scandalo Watergate che travolse il presidente Nixon….eppure è una vicenda che alla luce dei recenti anni, si presenta quanto mai attuale e “molto italiana”…
Un libro comunque che si legge in un fiato, per arrivare alla fine, e la fine è davvero un finale, un gran finale alla King, con sorpresa….
Insomma un libro bellissimo dalla prima all’ultima pagina, scritto senza una minima caduta di stile (come invece in alcuni romanzi del Re…) o di tensione emotiva… 5 stelle e la lode!
Buona l’impaginazione Kindle, senza troppi errorii di ortografia e con paragrafi spaziati e distanziati come nel libro cartaceo originale.
E infine buono il prezzo della versione Kindle, con tutta la praticità legata alla lettura sul dispositivo dedicato…
Buona lettura a tutte e tutti voi…

Approfondisci su Amazon torna al menu ↑

11/22/63

22.11.63 stephen king

22.11.63 stephen king

SINOSSI

Il 22 novembre 1963 tre spari risuonarono a Dallas, il presidente Kennedy morì e il mondo non fu più lo stesso. Se fosse possibile cambiare il corso della Storia, tu lo faresti? È quello che si domanda Jake Epping, tranquillo professore di Lisbon Falls, Maine, quando scopre che la tavola calda del suo amico Al nasconde un segreto. La dispensa è in realtà un passaggio temporale e conduce al 1958. Per Jake è una rivelazione sconvolgente, eppure l’incredulità non gli impedisce di tornare ai favolosi anni Sessanta e cominciare una nuova esistenza nel mondo di Elvis Presley e James Dean, del twist e delle automobili interminabili. Un mondo in cui Jake si lascerà coinvolgere in una missione straordinaria: fermare Oswald e salvare Kennedy. Sovvertendo per sempre tutte le regole del tempo. E della Storia.

MIGLIOR RECENSIONE DI AMAZON

22 novembre 1963. Una di quelle date entrate nell’immaginario collettivo. Un insieme di numeri che rimandano a un preciso evento storico. In questo caso l’assassinio di John Fitzgerald Kennedy, uno dei momenti più importanti della Storia americana. Le riletture storiche, le intricate ipotesi complottistiche e le ricostruzioni, come sappiamo, non mancano. L’ultimo romanzo di Stephen King si pone la domanda più semplice di tutte: e se quel giorno JFK non fosse morto? Come sarebbe oggi il mondo se quel giorno a Dallas, Lee Harvey Oswald non fosse stato su quella collina con un fucile? L’ipotesi, pur non essendo inedita, è molto affascinante e lo sviluppo della storia non è da meno. King si cimenta con un romanzo di time travel, i vecchi viaggi nel tempo. Paradossi temporali, complicazioni, realtà parallele ed effetto farfalla. La letteratura sui viaggi nel tempo ha le sue regole e i suoi cliché che King riesce a riprendere e a utilizzare a proprio piacere. In un piccolo fast food nel Maine, nella cittadina di Lisbon Falls, c’è un varco spazio temporale. Una volta che lo si attraversa si finisce indietro nel tempo, per la precisione alle 11,58 del 9 settembre del 1958. La cosa più interessante è che non importa quanto tempo si decide di passare nel passato: una volta riattraversato il varco, nel presente saranno passati solo due minuti. Altra regola fondamentale: ogni viaggio nel tempo resetta quello precedente. Mi spiego meglio: nel mio primo viaggio riesco a impedire, esempio a caso, l’omicidio di Pier Paolo Pasolini. Se decido però di tornare ancora una volta indietro nel tempo, Pasolini finirà ancora ucciso sulla spiaggia di Ostia. Queste sono le regole imposte da King che si prende tutto il tempo per spiegarle. Una volta fatto questo, si parte con la storia principale, ovvero il tentativo del protagonista Jake di impedire l’omicidio Kennedy. Il problema fondamentale di 22/11/’63 è però proprio questo: King passa quasi 300 pagine su 768 a raccontare un’altra storia, un altro viaggio nel tempo, prima di cominciare a parlare realmente di Kennedy. E quando si inizia i problemi diventano due: da una parte si è perso l’effetto sorpresa. Dall’altra, per esigenze e rispetto nei confronti di un così noto episodio storico, ci si dilunga troppo in particolari e dettagli che appesantiscono il romanzo. Detto questo 22/11/’63 ha tutti i pregi che si possono immaginare. King non solo è capace di rinverdire e fare proprio un genere come i viaggi nel tempo ma, ha anche altre frecce al proprio arco. La capacità con cui riesce a ricostruire il passato è convincente e il libro, pur essendo come detto forse fin troppo lungo, si legge tutto di un fiato. Alla sua uscita forse la parola “capolavoro” è stata usata con troppa disinvoltura, ma 22/11/’63 è un buonissimo libro. Ottimo il lavoro di traduzione fatto da Wu Ming 1.

recensione di “www.bookdetector.com”
Approfondisci su Amazon torna al menu ↑

Stagioni diverse

stagioni diverse stephen king

stagioni diverse stephen king

SINOSSI

Un «quartetto» di racconti in bilico tra l’orrore e l’avventura, l’incubo e la fantasia. Il riscatto di un uomo condannato ingiustamente per omicidio. Il morboso rapporto tra un adolescente e un ex nazista. Quattro ragazzini alla ricerca del cadavere di un coetaneo. Una donna che partorisce in circostanze surreali. Quattro storie da brivido, agghiaccianti e paradossali, che hanno per protagonisti mostri moderni. Tre di questi racconti hanno ispirato i film “Le ali della libertà”, “L’allievo” e “Stand by me”.

MIGLIOR RECENSIONE DI AMAZON

Il racconto è in genere un terreno minato per lo scrittore: rischia di essere troppo breve, troppo lungo, poco profondo, abbozzato…non è facile produrre opere equilibrate e veramente appassionanti. King devo dire che ci riesce, proponendo quattro racconti veramente intriganti, tanto da ispirare tre film, di cui “Le ali della libertà” e “Stand by me” sono proprio belli e li consiglio subito dopo la lettura del libro (o prima? Vecchia questione mai risolta…).
Il primo narra la storia di un carcerato straordinario e della sua lotta per restare libero dentro di sé e mantenere viva la speranza di tornare ad essere un giorno libero anche dalle mura della prigione. E’ una storia bellissima e molto profonda.
Il secondo racconto è veramente inquietante: parla del rapporto maledetto tra un ex-nazista e un preadolescente americano, che trascinerà la vita di quest’ultimo in un abisso di follia (la vita del nazista in un abisso di follia c’era già da parecchio… 🙂 ) Un racconto magistrale, che riesce a trasmettere un malessere profondo…ma in fondo è proprio quello che piace dei libri di Stephen King!
Il terzo è un’immersione in quel periodo di “innocenza” della vita che King sa rendere in modo così realistico e commovente (penso soprattutto a IT). Qui quattro ragazzini partono alla ricerca di un cadavere in quello che sarà un viaggio iniziatico.
L’ultimo racconto non è malvagio, ma impallidisce accanto ai primi tre e concordo con quanti lo trovano meno ispirato e con momenti di splatter banale e che, soprattutto, – questo è il problema – non porta a nulla: nessuna emozione, nessun brivido.
Ogni tanto anche il re dell’orrore può scivolare, ma comunque il libro vale ampiamente la pena di essere letto e resta un’opera di King inconsueta, ma decisamente ben riuscita.

Approfondisci su Amazon torna al menu ↑

Ecco tutti i Titoli di Stephen King

-15% La tempesta del secolo
5,01 5,90
-15% Colorado Kid
7,56 8,90
-15% Torno a prenderti
7,56 8,90
Il miglio verde
7,91
-15% Gli occhi del drago
8,41 9,90
-15% Dolores Claiborne
8,41 9,90
-15% La metà oscura
9,21 10,90
-15% Il gioco di Gerald
9,26 10,90
-15% Buick 8
9,26 10,90
-15% Pet Sematary
9,26 10,90
-15% La zona morta
9,26 10,90
-16% Christine - La macchina infernale (special edition)
9,77 11,75
-15% Desperation
10,11 11,90
-15% Cell
10,11 11,90
-15% Cose preziose
10,96 12,90
-15% Tommyknocker. Le creature del buio
10,96 12,90
-15% Il talismano
10,96 12,90
-15% Duma Key
10,96 12,90
-15% La storia di Lisey
10,96 12,90
L'ombra dello scorpione
15,00
-15% Doctor Sleep
16,91 19,90
-15% Joyland
16,91 19,90
-15% Revival
16,91 19,90
22.11.63 (versione italiana)
The Shining
The dome (versione italiana)
Cujo (versione italiana)
L'incendiaria
It
Unico indizio la luna piena
La casa del buio
Misery (versione italiana)
L'acchiappasogni
La bambina che amava Tom Gordon
Le notti di Salem
Mucchio d'ossa: Una storia d'amore maledetta
Rose Madder (Versione Italiana)
Insomnia (Edizione Italiana)
Carrie
Ultimo aggiornamento su: 21 Maggio 2019 0:48

Mi chiamo Francesco ma sul web sono presente da sempre con lo stupido nickname "carburano" (acronimo di Carmine Burano). Nella vita virtuale sono un geek appassionato di modding Android (in passato ho realizzato ROM, Kernel e altre cosine del genere) e dell'ecosistema Xiaomi, nella vita reale invece mi occupo di affiliate markting, email marketing, e-learning, di SEO e sono una persona che crede ancora nell'ideologia e nel rock'n'roll!

TrovaPromozioni

Send this to a friend