Lemfo LEM10: un piccolo smartphone al polso, ma non scomodate paragoni con Apple Watch

Sponsor

Lemfo LEM10 vi permette di fare tutto dal vostro polso, ma non sempre al meglio

Il mondo degli smartwatch è in continua crescita e tra modelli minimali, quelli votati allo sport e quelli super premium, trovano spazio anche device assolutamente atipici, con configurazioni e caratteristiche da smartphone base gamma che promettono di poter quasi vivere senza smartphone, Lemfo LEM10 è uno di questi.

Sarà davvero in grado di fare tutto quello che promette?


UNBOXING E DESIGN

In confezione troviamo

  • Lo smartwatch con cinturino in Nylon nero a strap
  • il cacciavite per accedere al vano Sim
  • il cavo di ricarica magnetico
  • le istruzioni in 4 lingue: Inglese tedesco, russo e spagnolo
  • una pellicola proteggischermo di ricambio (una è preinstallata sullo smartwatch) 

Lemfo è celebre per la creazione di smartwatch di dimensioni generose ma dalla soddisfacente qualità costruttiva, Lemfo LEM10 non è da meno: corpo in alluminio e display coperto da vetro (e due pellicole in dotazione di cui una preinstallata) con un form factor che ricorda (eufemismo) quello di Apple Watch quindi un rettangolo con angoli arrotondati, due pulsanti di cui uno a forma di corona ma che in realtà non ha funzioni legati alla rotazione ma solo al click (funge da Back) e un tasto per tornare alla Home.

Il frontale è dominato da un ampio display IPS da 1,8 pollici con risoluzione 360×320, cornici abbastanza ridotte e una fotocamera da 2MP. Sul lato sinistro troviamo invece lo slot per la nano sim protetto da uno sportellino da rimuovere tramite due piccole viti (il cacciavite è in confezione) e lo speaker di sistema. Il microfono è invece situato sul lato destro insieme ai pulsanti.

Il Display è una unità discreta e abbastanza luminosa (regolabile tramite i toggle accessibili tramite swipe dall’alto) ma non molto definita.

Sul retro troviamo invece il sensore per la misurazione del battito cardiaco e i 4 pin per la ricarica del dispositivo.

Le dimensioni sono abbastanza generose 5x4x1,6cm e il peso di 90 grammi non è certo dei più leggeri, tuttavia è uno tra i più compatti smartwatch Lemfo.

back to menu ↑

SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONAMENTO

Lemfo LEM10 è disponibile in due versioni, quella basic (che stiamo testando) con 1GB di RAM e 16 di storage e quella top con 3/32GB di memoria.

Per il resto le caratteristiche sono le medesime e prevedono:

  • CPU: Mediatek MT6739 C
  • Camera da 2MP
  • Connettività: WIFI, GPS + Glonass, GSM, Bluetooth 4.0, rete dati 3G+4G
  • Bande LTE supportate: 4G LTE_FDD: B1/B2/B3/B5/B7/B8/ B12/B17/B20 LTE-TDD: B38 + B39 + B40 + B41
  • Batteria da 780 mAh
  • Android 7.1
  • Certificazione IP67

Sulla carta c’è tanta potenza e versatilità ed in effetti è divertente trovare su uno smartwatch un sistema operativo completo (anche se solo Android 7.1 con patch di sicurezza di Maggio 2018) con tanto di Play Store per installare ed utilizzare le app che già usate su smartphone. Guardare al volo un video di youtube ascoltandolo tramite lo speaker integrato (tra l’altro anche abbastanza potente) è sicuramente un bel plus, così come poter ascoltare Spotify o similari durante una sessione sportiva senza necessità di avere con sè lo smartphone.

Purtroppo però durante la visione di un filmato Youtube è praticamente impossibile regolare il volume dello speaker senza prima passare dalle impostazioni. Davvero un peccato non permettere l’uso della corona per nulla, sarebbe stato carino usarla per alzare e abbassare il volume.

Ovviamente quanto detto sopra vale per qualunque app: potete navigare su Google Maps col GPS, fare videochiamate su Skype tramite la cam frontale (che scatta anche foto mediocri), scrivere tramite la tastiera Google (meglio se con Swipe) su Telegram e Whatsapp e tanto altro. Insomma, Lemfo LEM10 è un vero e proprio mini smartphone da polso.

Va segnalato che, probabilmente a causa di un difetto della mia unità, la parte bassa del display è molto poco reattiva al touch, quindi digitare qualcosa con la tastiera a schermo diventa quasi un’impresa impossibile.

Per il resto la navigazione su smartwatch avviene tramite swipe o utilizzando i due tasti: back quello a corona e home quello sottostante (che tramite click prolungato ci porta al menu di riavvio/spegnimento/task manager/risparmio energetico).

Preinstallate sul Lemfo LEM10 troviamo anche qualche app basica come calendario, orololgio, task manager, telefono, contatti, messaggi, browser, fitness e poco altro. L’interfaccia non è delle più eleganti ma risulta efficace e anche le watchfaces presenti sono un po’ pacchiane ma è possibile scaricarne altre tramite l’app integrata o sul web.

Va detto che il meglio della versatilità Lemfo LEM10 lo da quando inseriamo una SIM (nano) perchè può davvero essere utilizzato come dispositivo standalone con un grado sufficiente di appagamento anche per chiamate, SMS ecc… Inoltre non manca la Banda 20 quindi avrete connettività completa 4G

In questo periodo di utilizzo non ho riscontrato nessun problema lato connettività, sia il Bluetooth, la rete dati, il wifi e il GPS mi sono sempre sembrati all’altezza.

Tutta questa versatilità si paga in autonomia: nonostante i 780mAh se si utilizza a pieno lo smartwatch si fa fatica a completare la giornata e probabilmente sarete costretti a collegarlo al caricatore prima di cena, se invece si utilizza poco è comunque difficile raggiungere i due giorni garantiti dal produttore.

Lato sport l’app integrata nello smartwatch prevede alcune attività come corsa all’aperto, al chiuso, passeggiata, bicicletta, basket, calcio. ping pong, badminton, salto della corda e anche la rilevazione di passi e battito sembra abbastanza precisa anche se ovviamente vanno considerati sempre valori con un certo margine di errore.

La vera nota dolente è nel collegamento tra smartwatch e smartphone. L’app Wiiwatch 2 oltre ad essere tradotta male in italiano, manca di funzionalità e non permette allo smartwatch di essere un buon compagno dello smartphone. Non è infatti possibile rispondere alle chiamate via Bluetooth o rispondere alle notifiche. Inoltre le funzioni di collaborazione con lo smartphone sono relegate all’app “Assistant” presente nel Lemfo LEM10 dove si potra cercare lo smartphone, inviare un file, fare uno scatto remoto o usare i controlli multimediali per le app musicali dello smartphone. Ogni volta che vorrete interagire con lo smartphone dovrete accedere all’app in questione invece di avere delle scorciatoie facilitate nella home. Non mancano però le classiche impostazioni presenti anche sulla concorrenza come obiettivo di passi giornalieri, raise to wake, modalità non disturbare, aggiornamento del firmware, notifiche applicazioni ecc..

back to menu ↑

CONCLUSIONI

Tirando le somme possiamo dire che Lemfo LEM10 fa un po’ di tutto ma non eccelle in nessun campo, è un dispositivo divertente e sicuramente pensato per un target di appassionati. Avere a disposizione un device con Android completo da poter usare autonomamente senza l’ausilio dello smartphone è davvero interessante soprattutto per chi ama fare sport e non vuole portare con sè il device principale oppure per chi vuole un telefono d’emergenza da portare con sè in caso di necessità.

L’usabilità del device è accettabile come device standalone ma alla lunga potrebbe risultare un po’ frustrante soprattutto nell’interazione tra smartphone e smartwatch che risulta deludente, non completa e mal sviluppata.

Fanno storcere il naso anche la presenza di Android 7 con patch di sicurezza di oltre un anno fa.

Inoltre è abbastanza incomprensibile la presenza di una corona che alla fine dei conti è solo un pulsante back, sarebbe stata utile in tanti contesti.

La batteria inoltre non è certo il fiore all’occhiello e se usate tanto lo smartwatch con le funzionalità complete, ricordate sempre di portare con voi il cavo di ricarica.

Considerando il prezzo di 110€ per la versione base da 1/16GB e 131€ per la versione da 3/32GB (consigliata), consigliamo l’acquisto a chi cerca qualcosa per lasciare a casa lo smartphone durante le attività sportive, è sicuramente il device più economico che offre questo tipo di funzionalità.

back to menu ↑

DOVE ACQUISTARE

Lemfo LEM10 è in offerta lanzio su Aliexpress tramite lo store ufficiale che spedisce anche da Magazzino Spagnolo (selezionatelo per evitare i dazi doganali):

POTETE RISCATTARE IL COUPON DEL VALORE DI 9€ DAI LINK A SEGUIRE:

DA APP ALIEXPRESS O SITO WEB – http://bit.ly/2kQUUL4

DA QR CODE – http://bit.ly/2mopZpC

e poi procedere con l’acquisto dal seguente link:

LEMFO LEM10 – https://bit.ly/2kVhcLD

Scopri i nuovi coupon e le offerte su Telegram!

Vuoi saperne di più? Parlane con noi!

Iscriviti al gruppo Telegram!

Iscriviti al Canale e non perdere nemmeno un’offerta

6.5 Total Score
Lemfo LEM10 - Fa un po' di tutto così e così

Tirando le somme possiamo dire che Lemfo LEM10 fa un po' di tutto ma non eccelle in nessun campo, è un dispositivo divertente e sicuramente pensato per un target di appassionati. Avere a disposizione un device con Android completo da poter usare autonomamente senza l'ausilio dello smartphone è davvero interessante soprattutto per chi ama fare sport e non vuole portare con sè il device principale. L'usabilità del device è accettabile come device standalone ma alla lunga potrebbe risultare un po' frustrante soprattutto nell'interazione tra smartphone e smartwatch che risulta deludente, non completa e mal sviluppata. La batteria inoltre non è certo il fiore all'occhiello e se usate tanto lo smartwatch con le funzionalità complete, ricordate sempre di portare con voi il cavo di ricarica. Considerando il prezzo di 129€ per la versione base da 1/16GB, consigliamo l'acquisto solo a chi cerca qualcosa per lasciare a casa lo smartphone, per il resto il mercato offre alternative migliori.

Design e costruzione
7.5
Funzionalità standalone
7.5
Funzionalità smartphone companion
5.5
Batteria
5.5
PROS
  • Presenza SIM con Banda 20
  • Android Completo
  • Speaker e Microfono
  • Play store con tutte le app che desideri
CONS
  • Non si può rispondere a chiamate smartphone
  • Non si può rispondere alle notifiche smartphone
  • Touchscreen migliorabile
  • Batteria mediocre

Mi chiamo Francesco ma sul web sono presente da sempre con lo stupido nickname "carburano" (acronimo di Carmine Burano). Nella vita virtuale sono un geek appassionato di modding Android (in passato ho realizzato ROM, Kernel e altre cosine del genere) e dell'ecosistema Xiaomi, nella vita reale invece mi occupo di affiliate marketing, email marketing, e-learning, di SEO e sono una persona che crede ancora nell'ideologia e nel rock'n'roll!

TrovaPromozioni

Send this to a friend