Recensione cuffie bluetooth Soundpeats Q16 – Ideali per lo sport

Sponsor

Se cercate delle cuffie completamente wireless le Soundpeats Q16 potrebbero fare al caso vostro!

Il 2017 è l’anno delle cuffie senza fili! Dopo la presentazione di iPhone 7 e la rimozione del Jack da 3,5mm da molti smartphone, sempre più produttori hanno deciso di spingere sui nuovi device wireless per la fruizione sonora.

Oggi recensiamo le cuffie Q16 della Soundpeats, brand specialista del settore, che ha saputo farsi un nome a livello globale grazie all’ottimo rapporto qualità prezzo delle sue cuffie Bluetooth.

Packaging

La confezione delle SoundPets Q16 è completa: troviamo infatti le due cuffie, il cavo USB che si sdoppia in 2 MicroUSB (una per ogni auricolare), un pratica custodia semirigida per il trasporto e 2 coppie di gommini per adattare le cuffie al nostro condotto uditivo.

SONY DSC

torna al menu ↑

Design ed ergonomia

Il design delle due cuffie non è certamente super innovativo o rivoluzionario: Si tratta di due unità semplici, rettangolari, con due archetti per avvolgere al meglio il nostro orecchio

Il touch&feel non è male: anche se sono costruite completamente in plastica, le cuffie sono solide e la gommatura degli archetti ne favorisce l’utilizzo anche per sessioni prolungate.

Su ogni auricolare troviamo 3 tasti, quello centrale che funge da accensione/spegnimento, da tasto multifuzione per il pairing e da Play/pausa, e due tasti che servono per spostarsi tra le tracce (pressione prolungata) o per alzare/abbassare il volume (pressione singola).

Buona ma non ottima anche l’ergonomia, grazie al dotto auricolare inclinato di 45 gradi, alla presenza di 3 coppie di gommini di diverse dimensioni:  S, M (installate di default) ed L e ai due archetti in plastica gommata che garantiscono una ottima installazione ma che dopo un po’ di tempo si fanno sentire, spingendo sulle orecchie.

torna al menu ↑

Specifiche Tecniche e caratteristiche

Le SoundPeats Q16 sono cuffie Bluetooth 4.2 con le seguenti caratteristiche:

  • In-Ear
  • Bluetooth 4.2
  • Batteria della durata di 6 ore
  • Tempo di ricarica circa 2 ore
  • Peso 24g
  • Resistenti al sudore
  • Microfono per chiamate

La connessione via Bluetooth con lo smartphone o qualunque altro device è semplice ma non velocissima dato che occorrerà tenere premuto il pulsante centrale dell’auricolare destro per alcuni secondi fino a quando si sentirà la vocina guida dire “pairing”, a quel punto bisogna trovare sul dispositivo il prodotto “Q16-R” e il gioco è  quasi fatto… infatti poi bisognerà accendere l’auricolare sinistro col pulsante centrale e premere una seconda volta lo stesso pulsante per avviare l’accoppiamento stereo (si sentirà una voce che conferma il funzionamento in stereo).

Questa curiosa modalità di accoppiamento però ha un vantaggio: vi permetterà di usare l’auricolare destro come auricolare mono, cosa comodissima soprattutto alla guida!

Una volta accoppiate, l’utilizzo sarà un gioco da ragazzi! Le cuffie infatti, come ho già scritto sopra, sono dotate anche di due pulsanti per aumentare ed abbassare il volume che, se cliccati a lungo, permettono di navigare tra le tracce audio del vostro smartphone. Il pulsante multifunzione permette inoltre di mettere in pausa /riprendere i brani e di rispondere alle chiamate tramite il microfono integrato

La stabilità della connessione Bluetooth è buona, però mi è capitato un paio di volte di notare che la cuffia sinistra perdesse il segnale per qualche istante, cosa abbastanza fastidiosa.

Le Soundpeats Q16 sono cuffie studiate per chi fa sport: sono infatti resistenti al sudore ma non certificate IPXX, quindi non le immergete!

La durata della batteria è in line con quanto dichiarato dal produttore: con due cicli di ricarica ho raggiunto circa 5,5 ore di autonomia, davvero niente male!

torna al menu ↑

Suono

Come suonano queste Q16? Niente male… nel contesto di auricolari Bluetooth adatti allo sport e senza nessun tipo di codec specifico per migliorarne la qualità audio quali Apt-X o AAC (peccato).

A differenza di tante cuffie simili che ho avuto modo di provare i bassi non dominano la scena coprendo tutto il resto e restano ben presenti anche gli alti, i medi invece sono un po’ in secondo piano e leggermente impastati. Tuttavia la scena sonora è godibile e il suono è senz’altro sopra la media degli auricolari di questa fascia di prezzo.

Come ho già scritto il comfort delle cuffie è buono, l’archetto (almeno con le mie orecchie) dopo qualche tempo si fa sentire ma questo tipo di vestibilità ha un punto a favore: l’isolamento! La grande stabilità permette una buona immersività e le distrazioni saranno davvero poche!

torna al menu ↑

Conclusioni

Le cuffie SoundPeats Q16 sono pratiche e funzionali! Una volta perso un po’ di tempo ad effettuare il Pairing potrete godervi la piacevolezza di rinunciare  a qualsiasi tipo di filo e di avere anche una qualità sonora più che sufficiente. Sono cuffie ideali per lo sport grazie alla ottima stabilità quando indossate, alla buona durata della batteria e alla resistenza al sudore!

Per me sono promosse!

torna al menu ↑

Dove Acquistare

SoundPEATS Q6
SoundPEATS Q6

Auricolari Bluetooth per lo sport, resistenti al sudore, completamente senza fili, Bluetooth 4.2, 6 ore di autonomia

31,99 39.99
image
Scopri l'offerta
Scaduto
7.5 Punteggio totale
Ideali per lo sport

Le cuffie SoundPeats Q16 sono pratiche e funzionali! Una volta perso un po' di tempo ad effettuare il Pairing potrete godervi la piacevolezza di rinunciare  a qualsiasi tipo di filo e di avere anche una qualità sonora più che sufficiente. Sono cuffie ideali per lo sport grazie alla ottima stabilità quando indossate e alla resistenza al sudore!

Confezione
8
Design ed ergonomia
7.5
Specifiche tecniche
8
Suono
7
PRO
  • Dotazione completa
  • Ottimo Isolamento
  • Qualità audio sopra la media nella fascia di prezzo
CONTRO
  • Manca Apt-X
  • Un design non memorabile
  • Pairing un po' lungo da effettuare

Mi chiamo Francesco ma sul web sono presente da sempre con lo stupido nickname "carburano" (acronimo di Carmine Burano). Nella vita virtuale sono un geek appassionato di modding Android (in passato ho realizzato ROM, Kernel e altre cosine del genere) e dell'ecosistema Xiaomi, nella vita reale invece mi occupo di affiliate markting, email marketing, e-learning, di SEO e sono una persona che crede ancora nell'ideologia e nel rock'n'roll!

TrovaPromozioni

Send this to a friend